Esistono integratori per dimagrire efficaci? Ecco come riconoscerli

integratori naturali per dimagrire

Negli ultimi anni il mercato degli integratori alimentari si è enormemente allargato. Un tempo il loro uso era prettamente o quasi riservato agli atleti professionisti, ed il loro consumo aveva l’unico scopo di migliorare la salute dei suddetti sportivi e di conseguenza renderli più performanti. Al giorno d’oggi la situazione è cambiata notevolmente: gli integratori non sono più così elitari, anzi hanno aperto le porte ad una fetta di pubblico notevole. Lo hanno fatto ampliando la propria offerta. Per estendere il loro bacino di utenza, le imprese di integratori hanno aumentato la propria schiera di prodotti offrendone alcuni, peraltro molto validi nelle loro limitazioni, con lo scopo di soddisfare i bisogni comuni. Ecco quindi nato il mondo degli integratori dimagrenti.

Molti tra di noi non si sentono a proprio agio con il proprio corpo. Spesso qualche chilo in più , oltre a conseguenze negative sulla nostra salute fisica, può impensierire anche la nostra serenità mentale, rendendoci più insicuri e in perenne scontro con noi stessi e con la nostra immagine. Di conseguenza sempre più persone cadono vittima di truffe: diete dimagranti miracolose, medicine alternative di dubbia scientificità e purtroppo anche un sempre più crescente numero di integratori dimagranti venduti quali cure con effetti immediati. Ora, senza ombra di dubbio gli integratori dimagranti giocano un ruolo importante nella perdita di peso di una persona. Il problema sopraggiunge quando vi è poca trasparenza sul loro reale apporto in una fase di perdita di peso. Molto comune è poi ignorare le eventuali controindicazioni, le sostanze da cui essi sono composti e assimilare  gli integratori ai medicinali, come se fossero la stessa cosa. In poche parole, l’acquirente comune non sa come muoversi e spesso incappa in prodotti poco performanti e non adatti alle sue esigenze. Proprio per evitare questi spiacevoli inconvenienti, eccovi una serie di raccomandazioni che vi permetteranno di riconoscere un integratore dimagrante efficace e che sicuramente soddisferà le vostre aspettative:

Gli integratori sono coadiuvanti e non medicinali

Bisogna sapere prima di procedere con l’acquisto cosa si sta comprando. Un primo segnale di allarme per un integratore di dubbia efficacia è da rintracciarsi nella sua definizione. Come affermato dal Ministero della Salute, gli integratori non possono definirsi dimagranti di per sé. Il loro solo consumo non garantisce nessun effetto e non va ad inficiare nella perdita di peso. Se la campagna pubblicitaria garantisce miglioramenti immediati in breve tempo molto probabilmente si tratta di un prodotto non valido. Gli integratori devono essere infatti affiancati ad una dieta ipocalorica ed ad uno stile di vita sano, equilibrato e che presta una notevole attenzione allo sport, all’aria aperta ed a ciò che si mangia.

Gli integratori e la sicurezza

Per riuscire a riconoscere se gli integratori sono efficaci bisogna innanzitutto capire se sono sicuri. La sicurezza è infatti uno dei primi fattori da considerare per comprendere il livello di efficacia del prodotto da acquistare. Bisognerebbe evitare quelli con un elevato dosaggio di caffeina e quelli contenenti Garcina Cambogia. I primi perché la caffeina agisce sul sistema nervoso eccitandolo portando a spiacevoli inconvenienti quali fatica a prendere sonno e un incremento della pressione arteriosa, i secondi invece perché dannosi per il fegato.

Le varie tipologie di integratori dimagranti

Gli integratori alimentari dimagranti si dividono principalmente in tre gruppi. Quelli ad azione glucobloccante, i brucia-grassi, i carminativi. Tutti quelli che appartengono a queste categorie hanno una sola funzione, quella di aiutare il processo di dimagrimento. Agiscono però sul nostro organismo in maniere notevolmente diverse. Attualmente in Italia Reduslim è considerato uno dei migliori integratori in circolazione. Dopo aver letto alcune recensioni su Reduslim, anche noi ci siamo convinti dei benefici di questo supplemento naturale.

Quasi tutti hanno in comune il fatto di stimolare la diuresi e aumentano l’espulsione delle tossine in eccesso.

I primi poi inibiscono l’assorbimento degli zuccheri, i secondi assimilano i carboidrati, abbassano il livello di cattivo colesterolo e di conseguenza diminuiscono la presenza di tessuto adiposo in eccesso. Ve ne sono alcuni capaci persino di aumentare la temperatura corporea in modo tale da bruciare più velocemente calorie.

L’ultima tipologia di integratori invece aiuta ad eliminare i gonfiori e i dolori intestinali, agendo quindi prevalentemente sul lato estetico, che comunque non è assolutamente da sottovalutare in una fase di dimagrimento.

Gli integratori naturali

Per quanto riguarda la scelta dell’integratore è opportuno verificare gli elementi che lo compongono. In caso di azione glucobloccante la cannella è perfetta. Se l’obbiettivo è quello di bruciare i grassi, meglio optare per il fico d’India. Tra i carminativi più noti troviamo invece il finocchio ed il cumino.

Un fattore decisivo per permettere un’efficacie perdita di peso in totale sicurezza riguarda la presenza o meno di tarassaco. Questa pianta è ricca di vitamine, A, B, C, D e migliora notevolmente il metabolismo basale, la diuresi, e porta all’equilibrio della flora intestinale. La sua particolarità più nota ed apprezzata è da riscontrarsi nella sua curiosa capacità di inibire la fame nervosa e di portare il soggetto ad un senso di sazietà.

Il tè verde invece agisce sfruttando principi termogenici, e quindi integratori a base di polifenoli e catechine, sonstanze organiche naturali fondanti della pianta di tè, influiscono notevolmente nella perdita di peso. Da non sottovalutare, soprattutto nelle persone che non riescono a incontrare facilmente un senso di sazietà, quegli integratori con principi derivati dall’alga Fucus, i quali agiscono aumentando sensibilmente il senso di sazietà.

La bromelina invece, enzima proteolitico contenuto all’interno del frutto d’ananas, aiuta ad aumentare la massa muscolare, fondamentale per rinvigorire il fisico.

Le fibre poi agiscono a lento rilascio, favorendo la regolarizzazione dei livelli di glicemia e altri integratori a base di curcuma invece aiutano a tonificare favorendo la digestione di cibi lievitati.Vi sono poi i semi di girasole. Quest’ultimi hanno la capacità di agire sul rapporto massa magra/ massa grassa. Ulteriori supplementi alimentari dimagranti sono poi quelli a base di Cassi nomame, capaci di intervenire nell’assorbimento dei grassi.

Conclusione

Per concludere, è quindi opportuno dire che gli integratori alimentare dimagranti e non sono molti e svolgono varie funzioni in modo completamente diverso l’uno da l’altro. I principi da seguire per rimanere soddisfatti sono quindi i seguenti: sicurezza, cosa contengono e come agiscono, e soprattutto , non cadere nella falsa promessa che basti la loro assunzione per dimagrire. Il punto fondamentale deve rimanere la salvaguardia e la preservazione della nostra salute. Sarebbe quindi opportuno, per agire nella più totale sicurezza, contattare il medico curante ed inserire gli integratori alimentari all’interno di una dieta sana ed equilibrata, accompagnata da attività sportiva.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.