Estratto di Tè Verde: Proprietà benefiche e dove trovarlo

estratto di te verdeSpesso dimagrire può risultare un’impresa difficile, ma con l’aiuto di integratori naturali dimagranti con estratto di tè verde, è possibile calare più rapidamente di peso. Questi prodotti infatti sono consigliati nei casi in cui, nonostante si segua una dieta specifica e si svolga una sana e regolare attività fisica, un metabolismo lento renda difficile la perdita di peso. Si tratta di composti naturali che agiscono su determinate reazioni metaboliche.

Integratori con estratto di tè verde

I migliori integratore dimagranti sono quelli di origine naturale, ossia a base di sostanze come caffeina, tè verde, guaranà, fucus e molte altre. Queste sostanze naturali infatti depurano l’organismo e agiscono sulle reazioni metaboliche, andando a inibire o ridurre la produzione di cellule del tessuto adiposo.
Tra gli integratori dimagranti naturali più richiesti ci sono quelli con estratto di tè verde.

Il tè verde deriva dalla pianta Camelia sinensis, ed è un prodotto di origine orientale, tipico del Giappone. La cultura orientale è strettamente legata al culto del tè verde, tanto che alcuni tipi, come il tè verde Bancha, sono bevuti quotidianamente anche al posto dell’acqua. Oggi il tè verde è largamente diffuso anche nelle popolazioni occidentali e il suo largo consumo è legato alle molteplici proprietà benefiche che offre. Si tratta infatti di una sostanza purificante, antiossidante e nutritiva. Tutti questi principi attivi vengono mantenuti intatti e inalterati nel processo di produzione del tè, che non prevede nessun trattamento di fermentazione delle foglie.

Proprietà dimagranti dell’estratto di tè verde

L’efficacia di questo è estratto è data dalla presenza di tannini, che sono degli antiossidanti e proteggono un organismo sottoposto a un regime alimentare ipocalorico. Un rischio che si corre, infatti, è quello di produrre chetoni, che possono essere dannosi. L’azione antiossidante di questi tannini contrasta la produzione di queste molecole potenzialmente pericolose. Inoltre, gli antiossidanti contenuti nell’estratto di tè verde sono flavonoidi, una famiglia di molecole che agiscono sul senso di sazietà.
L’estratto di tè verde contiene anche alcaloidi xantinici, che sono delle sostanze che aiutano l’organismo a bruciare una quantità maggiore di calorie.
Infine, è stato dimostrato che l’estratto di tè verde ha un’azione mirata sul metabolismo basale, andando a svolgere un’azione di termogenesi: i grassi in eccesso non vengono quindi convertiti in tessuto adiposo, ma vengono bruciati rapidamente. Di conseguenza, non si avrà grasso in eccesso in zone come addome e fianchi.

Altre proprietà benefiche

Altre sostanze contenute nell’estratto di tè verde sono la teina, la teobromina e la teofillina, che limitano l’assorbimento di zuccheri e favoriscono la lipolisi, ossia l’eliminazione dei lipidi. La lipolisi è anche favorita dall’azione svolta dall’estratto sul cortisolo, che è un ormone coinvolto nel processo di formazione dei lipidi. Queste tre molecole, inoltre, hanno la capacità di dilatare i vasi sanguigni: ciò comporta un’attività renale più intensa e quindi una diuresi più efficace.

É da sottolinare che il tè verde ha anche un’azione snellente e purificante, riducendo il gonfiore addominale dovuto alla ritenzione idrica.
Un’altra proprietà dell’estratto di tè verde è la sua capacità di regolare la fluidità del sangue, riducendo il rischio di contrarre patologie cardiache come quelle aterosclerotiche.
Inoltre riduce il livello di colesterolo e rinvigorisce il sistema immunitario. Infine, svolge anche un’azione protettiva per i denti, in quanto riduce notevolmente la possibilità di sviluppare carie.

Trattandosi di un rimedio naturale, l’estratto di tè verde andrebbe assunto con regolarità, in modo tale da rendere la dieta più efficace. Non si tratta di una sostanza miracolosa, ma se assunto con costanza può sicuramente rappresentare un ottimo alleato nella perdita di peso.

Come funzionano questi integratori dimagranti?

Gli integratori dimagranti sono di diverso tipo e funzionano in modo differente. Questi prodotti, infatti, differiscono nel loro principio attivo e nel meccanismo d’azione. Pur essendo molto diversi tra loro, è possibile raggruppare questi prodotti in tre categorie principali: integratori antifame, termogenici e bruciagrassi.
Gli integratori dimagranti antifame agiscono essenzialmente sulla glicemia, modificando il picco glicemico. Ciò comporta un maggiore senso di sazietà dopo i pasti e quindi l’appetito viene normalizzato. Questi prodotti sono pertanto molto adatti a chi ha difficoltà a gestire lo stimolo della fame.
Gli integratori dimagranti termogenici agiscono invece sul metabolismo, pertanto la quantità di calorie bruciate aumenta e queste vengono convertite in energia.
Gli integratori naturali bruciagrassi servono invece a ridurre il grasso in eccesso. Possono anche essere associati alle due tipologie descritte precedentemente. In questo modo infatti, l’effetto sarà potenziato.

Accorgimenti

É bene sottolineare che questi integratori dimagranti devono essere un supporto, un aiuto per velocizzare il metabolismo e quindi perdere peso più in fretta. Pertanto, è fondamentale seguire una dieta sana e adeguata, con pasti regolari, idratarsi a sufficienza e svolgere una regolare attività fisica quotidiana.
Ma dove si acquistano? Gli integratori naturali dimagranti si possono trovare nelle farmacie o nelle erboristerie.

Questi prodotti di origine naturale aiutano a stabilizzare il proprio metabolismo e a ripristinare il corretto senso della fame. Agiscono anche sulle funzioni metaboliche dell’organismo, come il ciclo dei lipidi.
Gli integratori naturali dimagranti sono di diverso tipo, a seconda delle esigenze. Per tale ragione, è fondamentale chiedere consiglio a figure professionali esperte prima di assumerli, come ad esempio un nutrizionista. Pur essendo prodotti naturali, infatti, è importante scegliere correttamente l’integratore più adatto al proprio organismo e al problema che si vuole risolvere.
Alcune controindicazioni, infatti, si potrebbero avere verso i soggetti che soffrono di insonnia o tachicardia, o che assumono alcuni farmaci con i quali l’estratto di tè verde potrebbe lievemente interferire.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.